Friday, August 25, 2006

Prigione a Go-Go - Prison a Go-Go (scroll down for english)

Ricapitoliamo gli avvenimenti: il 24 Agosto 2006 un DC-10 della Northwest Airlines partito da Amsterdam e diretto a Bombay viene fatto atterrare a Schiphol scortato da due F-16. Misure antiterrorismo. Fin qui nulla di grave. Qualcosa di strano stava succedendo a bordo, l'equipaggio non è evidentemente riuscito a controllare la situazione e il volo è stato fatto rientrare, vista la situazione internazionale è stato sicuramente un atto dovuto. Cerchiamo di capire cosa è successo a bordo, secondo il CorriereOnLine:

alcuni passeggeri del Sud-est asiatico prendono le loro borse di plastica, frugano dentro alla ricerca dei telefonini, poi li passano ai compagni di viaggio. Le hostess se ne accorgono, ricordano che è proibito usare i cellulari in volo, ma loro li accendono, apparentemente pronti a servirsene. L'aereo non è ancora in quota, su ogni sedile la spia della cintura di sicurezza allacciata resta accesa, ma altri uomini di quello che sembra un gruppo si alzano, forse per cambiare posto, di nuovo incuranti delle proteste dell'equipaggio.

Effettivamente un po' di paura la fa. Il problema è che una volta atterrato la polizia interroga tutti i 149 passeggeri e ne arresta 12. Per cosa? Direte voi, per tentata strage? Per traffico di droga? no! Mi piacerebbe rispondere alla domanda, ma il fatto è che sono stati arrestati - punto. Senza una accusa, la polizia ha 72 ore per formulare una accusa.
Torniamo sull'aero e alle tesimonianze raccolte. Un passeggero seduto accanto ai sospetti afferma: «Non ho notato niente di strano in questi uomini. Erano sicuramente musulmani con la barba lunga, ma non mi sembra una ragione sufficiente per causare un panico del genere». Mentre uno sceriffo dall'aria riferisce che ha visto alcuni passeggeri passarsi telefonini subito dopo il decollo, definendolo «un atteggiamento che nessuna persona normale tiene più da anni».
Ma bene! Non erano sicuramente persone normali quelle: arrestatele!
Non sto criticando che 12 persone siano state arrestate, trovo scandaloso che 12 persone siano state arrestate senza una accusa precisa, per essersi comportate in modo non normale.
Io ci vedo dei rischi e gravi.
Ora, se è illegale tentare di usare un cellulare a bordo di un aereo allora è giusto arrestare delle persone per aver infranto questa legge, ma se non è illegale, se è solo un regolamento delle compagnie aere, allora è stato giusto tornare indietro visto che l'equipaggio non riusciva a gestire la situazione, ma se nessuna legge è stata infranta nessuno può essere arrestato.
Ripeto: trovo rischioso che delle persone vengano arrestate senza un'accusa precisa. Io ti arresto, poi dopo decido perchè.
Non venitemi a dire che i tempi sono cambiati che dobbiamo essere pronti a sacrificare delle libertà per la nostra sicurezza... perchè allora significa che non tenete a quelle liberta come volete far credere quando sostenete la superiorità dell'Occidente.
---

Let me recap: on August 24th, 2006 a Northwest Airlines DC-10 from Amsterdam to Bombay had to invert its route and land at Schipol while escorted by two F-16. Anti-terrorism measures, nothing wrong with the decision. Something strange was happening on board and the crew hasn't been able to control the situation. So they decided to land. This was surely a wise thing to do. But let's try to understand exactly what happened on board, CorriereOnLine states:
Some middle-east looking passengers takes their plastic bags in search for the mobile phones and they pass the devices among each others. The crew notices this and reminds them that it is forbid to use mobile phones while airborne. The passengers turn the devices on ready to use them. Meanwhile another group of passenger gets up to switch seats.

I must have been scary. The problem is that as soon as the plane has landed the police questioned all 149 passengers and arrested 12 of them. For what? Attempted act of terror? Drug smuggling? Unauthorized use of portable devices? No! I'd like to answer the question but they were arrested - period. There is no charge so far, the police has up to 72 hours to come up with on.
But let's get back on the plane. A passenger seated next to one of the arrested men states: «I haven't noticed anything strange with these men, they were surely Muslim with their long beard, but I don't think that good enough a reason to cause panic». On the other hand an Air Marshall refers that he saw some passengers passing mobile phones right after take off «this is not a normal behavior, no one does that anymore».
Good! They surely weren't normal people: arrest them!
I am not criticizing the fact that 12 people were arrested, it just disturbs me that they arrested 12 people without charge, just for not being "normal".
I see serious and present danger with this.
Now, if it is illegal to use a mobile phone on board then they should have been arrested for that reason, but if it's only an airline regulation then the captain wisely decided to head back, but you cannot arrest anyone if no law has been broken.
I repeat: I find extremely dangerous that people are arrested without charge. I arrest you, I'll decide later why.
And please don't come whining that we must be ready to give in some of our freedoms to ensure safety... this means that you don't value your freedoms as much as you want me to believe when you advocate the superiority of the Occident.

4 comments:

Zeguru said...

Protesto!

Non ricordo bene i dettagli, ma l'accusa era di terrorismo e/o tentata strage. Gli 'amici' sono poi stati rilasciati quasi subito.

Detto questo, dove sta il problema? Secondo te hanno fatto male ad atterrare? Hanno fatto male a metterli in stato di fermo rilasciandoli subito dopo essersi resi conto che erano semplicemente degli imbecilli? E se non lo fossero stati? Bah...

PhD Stud said...

Purtroppo ricordi male o almeno il corriere della sera diceva diversamente. Se il corriere si sbagliava, beh ovviamente tutto quello che ho scritto va buttato nel cestino.
Non sono stati arrestati con una accusa precisa. Ma sono stati arrestati, punto, senza accusa. Tanto con le nuove leggi antiterrorismo la polizia ha 72 ore per formulare una accusa. Le 72 ore sono passate, nessuna accusa è stata formulata e sono stati quindi rilasciati.
Dove sta il problema? Beh il problema è che tu mi puoi arrestare senza dirmi perchè e poi dopo trovarti una scusa per farlo e se non la trovi, beh in tanto mi hai tenuto in gabbia per 72 ore... A me personalmente sembra un problema. Stanno calpestando la magna carta.
Rispondo alla domanda sul cosa dovevano fare quando dico: vista la situazione internazionale è stato sicuramente un atto dovuto.
Tanto per chiarimi io mi riconosco nelle seguenti parole - Those who would give up Essential Liberty to purchase a little Temporary Safety, deserve neither Liberty nor Safety.
Certo non è l'unico modo di pensarla, ma io la penso così.

zeguru said...

http://www.repubblica.it/2006/08/sezioni/esteri/aereo-amsterdam/sceriffi-aereo/sceriffi-aereo.html

Mi sembra comunque una sottigliezza visto che il succo del tuo discorso è un altro (72 ore in gabbia senza accusa indipendentemente dall'esempio). Alcuni commenti (e chiudo):
- anche se fossero stati in gabbia solo per il casino che hanno fatto in volo senza sapere nemmeno cosa sia il terrorismo non mi sembra un dramma, hanno fatto atterrare un volo internazionale calpestando la libertà di tutti gli altri passeggeri (o no?)
- la frase che hai citato mi piace si e no, ma non mi sembra comunque applicabile al tuo esempio ('little temporary safety?' capiamo e vediamo...)

PhD Stud said...

Vabene, per il momento traliasciamo i dettagli della notizia e concentriamoci su quello che è per me il vero problema: "l'arresto senza formulazione di una accusa precisa".
Tu dici che è una sottogliezza e hai ragione, ma la differenza tra libertà e regime è fatta da tante piccole sottigliezze. Se ne lasciamo passare troppe poi ci si ritrova nei guai.
Tu dici che i simpatici personaggi hanno calpestato la libertà degli altri passeggeri. Verissimo. Tant'è che, almeno in Italia, c'è il reato di interruzione di pubblico servizio. Se li avessero arrestati con quell'accusa non avrei avuto nulla in contrario. Tu potresti dire: "ma cosa ti interessa dei dettagli? alla fine hanno fatto quello che anche tu dici essere corretto". Secondo me le due cose: pur portando alla stessa conseguenza, l'arresto, sono profondamente diverse. La differenza sta nel fatto che l'introduzione di reato di interruzione di pubblico servizio è seguita a un processo democratico che prevede l'intervento del potere legislativo. Una volta introdotta la legge sarà il potere esecutivo ad arrestare i sospetti e il potere giudiziario si occuperà del processo. Ora, con la possibilità di arresto senza accusa precisa, il potere legislativo abdica a favore dell'esecutivo. E l'indipendenza dei rami è uno dei processi fondanti della libertà dal mio punto di vista.
In termini più personali: se so che l'interruzione di pubblico servizio è un reato allora non lo farò e non verrò arrestato; se un poliziotto può decidere quello che posso fare o no non ho modo di essere sicuro che non mi arrestino. Il fatto che la polizia possa arrestarmi senza accusarmi di qualcosa a me fa paura.
La frase è un principio generale in cui credo, come tutti i principi generali è vaga e non direttamente applicabile in pratica. Serve solo a chiarire i punti di vista.