Wednesday, August 23, 2006

Ricerche Sociali - Social Research (scroll down for english)

Ieri sera sono uscito con un vecchio amico che non vedevo più da mesi. Un ragazzo di rara intelligenza. Tra i mille argomenti di conversazione trattati non poteva mancare il lavoro. Il mio amico g lavora per una grossa società di ricerche di marketing e sociali e mi descritto gli ultimi passi avanti nel settore, in particolare di un progetto denominato media monitor. Più me ne parlava più la cosa mi sembrava sospesa tra il surreale e l'inquietante. Purtroppo lui non si occupa del progetto per cui mancano dati tecnici, ma fondamentalmente l'idea è la seguente: fornire a un certo numero di volontari un aggeggio, più o meno grosso come un i-pod che costantemente registra suoni e rumori ed è fornito di un lettore di codici a barre in modo tale che l'utente possa scansionare tutte le riviste e quotidiani che legge. Il tutto mentre nei quartieri generali della Umbrella Corporation (perchè per me di questo si tratta) viene registrato in continuo l'audio di tutti i maggiori canali televisivi e radiofonici. Con una scadenza predeterminata il contenuto del dispositivo di ogni utente viene fatto avere ai quartieri generali dove viene automaticamente stilata una mappa di quali canali radio o tv l'utente ha ascoltato, in quali ore e quali riviste e quotidiani ha scansionato. Lo scopo finale è quello di sostituire l'auditel, perchè quest'ultimo soffre di una serie di difetti.
Tutto ciò mi inquieta, è una inquietitudine infondata perchè i soggetti sono volontari, ma l'inquietitudine resta; certo, affiancata dalla mia geekitudine che mi causa una insana curiosità tecnologica.
Abituatomi alla inquietitudine ho iniziato a riflettere. Il mio amico g. sostiene che i soggetti, volontari, vengono scelti in modo da essere un campione della società che si vuole sondare. Ma la mia domanda è: saranno mai una campione rappresentativo? Non è che rappresenteranno solamente quegli individui disposti a farsi spiare 24 ore su 24? Quest'ultima è sicuramente una categoria trasversale, ci sono studenti lavoratori e pensionati disposti, ma io ho il sospetto/speranza che una persona disposta a farsi spiare 24 ore su 24 in cambio di un qualche regalino inutile (i volontari non sono retribuiti) sia profondamente diversa da me.

---


Yesterday evening I went for a drink with an old friend of mine. He's one of the smartest guy I have ever met. Among other topics we discussed about work. My friend g. works for a big company that runs marketing and social researches e he told me about their latest advancements. He told me about a particular project named media monitor. The more he told me about that the more it seemed to be between surreal and scary. Unfortunately he is not assigned to that particular project so I lack the technical details but the basic idea is as follows. Provide a certain number of volunteers of a device as big as an i-pod that continually record sounds and noises, moreover it is equipped with a bar code reader and the user is supposed to scan every paper or magazine he reads. Meanwhile, back at the headquarters of the Umbrella Corporation (I think it all comes down to that) they continually record the audio from all major TV and radio stations. Periodically the data stored on the device are uploaded to the HQ where they can create a map of every radio station or TV channel that the user has listened to or watched, plus all the magazines he supposedly read. The goal of the project is to provide a better system than Auditel which has many defects.
The whole story scares me, it is probably an unmotivated scare since the subjects volunteer for it, but nevertheless it is scaring. On the other hand I am a geek first and a person then, so I have also this insane technical curiosity.
Once I got used to the scare feeling I started to think about it. My friend g. claims that the subjects are chosen so to be a representative sample of the society. My question is: can it be a real representative sample? Isn't it the case that they only represent people who wants to be spied on 24/7? I suspect/hope that a person who wants to be spied on is deeply different from me.

1 comment:

Zeguru said...

media monitor... ma chi sono io? Babbo Natale?